Cassata rivisitata

E finalmente eccovi il dolce preparato la serata con lo chef Antonio Scaccio al Castello di Rivalta!
 Non potevo aspettare oltre….e’ stato un dolce super richiesto!
 Grazie ad Antonio che ci ha regalato questa favolosa ricetta e da buon siciliano non poteva che essere una cassata decisamente rivisitata!
 

 Pan di Spagna ( preparato con 6 uova, 175g di farina, 160 g di zucchero semolato o canna bianco)
 600 di ricotta mista ovina
 200 ml di panna fresca da montare
 100 g di zucchero bianco o grezzo di canna
 1 dl di marsala e rum,
 ½ dl di acqua zuccherata oppure lo sciroppo dell’arancia diluito con solo acqua, il doppio del volume.
 
 Per la guarnizione:
 50 g di granella di pistacchio di Bronte
 150 g di scaglie di cioccolato fondente
 una vaschetta di fragoline
 
 Per l’arancia candita
 1 arancia tarocco non trattato piccolo
 6 cucchiai pieni di zucchero di canna grezzo
 1 chiodo di garofano
 1 stecca di cannella
 Acqua quanto basta
 
 Procedimento:
 Fate dapprima l’arancia candita. Lavate l’arancia e tagliatela in 4 parti senza sbucciarla, unite tutti gli altri ingredienti e l’acqua fino a coprire, cuocete a calore moderato e, quando si arriverà alla prima formazione di caramello allungate con un altro po’ di acqua, ripetendo l’operazione fino a che si formi il primo stadio di caramello. Quindi fate raffreddare e utilizzate secondo l’uso.
 Preparate il pan di Spagna e lasciatelo raffreddare. Mescolate il marsala o il rum con l’acqua zuccherata o lo sciroppo dell’arancia diluita con solo acqua.
 Scolate la ricotta in un colino in modo che perda il siero in eccesso. Setacciatela e mescolatela con lo zucchero, mantecando con una frusta a mano o elettrica. Incorporate alla crema di ricotta la panna montata e fate riposare in frigo per almeno 4 ore.
 Prendete uno stampo circolare, rivestite lo stampo con il pandispagna tagliato a fette regolari spesse 1/2 cm. Usate la bagna al marsala (o rum) per inumidire le fette (senza inzupparle).
 Farcite lo stampo con una parte di ricotta, cospargete con una parte del cioccolatto a scaglie finite di riempire con la ricotta, tenendone da parte una piccola parte per la guarnizione. Coprite la sommità con fette di pan di Spagna, chiudete con la pellicola e riponete in frigo per almeno tre ore a 0 gradi.
 Fondete il cioccolato rimasto a bagnomaria e versate su della carta forno a forme preferite con un cornetto da pasticcere, quindi continuate sformando la cassata dallo stampo. Rivestite il dolce con la crema di ricotta tenuta da parte, lisciandola bene ,adagiate le fragoline sopra, spolverando con del pistacchio tritato. Finite la guarnizione con piccole strisce di candito d’arancia e il cioccolato preparato nelle forme preferite.
 Volendo potete fare un semplice caramello con i pistacchi interi sgusciati dopo che avrete fatto riposare su di un piano liscio appena oleato come il marmo, oppure su della carta forno.
 Per fare il caramello fondente in pentolino 100g di zucchero grezzo di canna a fiamma bassa, appena il composto tende a sciogliersi con un cucchiaio di legno aiutarsi a renderlo uniforme, il colore deve essere chiaro, appena è completamente sciolto senza farlo bollire, aggiungete i pistacchi.
 
 
 Stefania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...